Qualche disegnino e una risposta

Su Il Fatto Quotidiano in edicola oggi ci sono un po’ di disegnini miei (lo dico per chi volesse ritagliarseli a giocarci a – boh – un gioco di carte qualsiasi)80868099_10156536359470064_8550332785917689856_o.jpgRubo un po’ di spazio a questo post per una risposta. Chi segue questo blog sa che leggo tutti i commenti anche se non rispondo a tutti.
Oggi rispondo a un commento ricevuto ieri alla tavola in cui scherzavo sugli ‘argomenti da non scherzare’, sul fatto che spesso e volentieri mi tuffo su temi sui quali sarebbe meglio non fare vignette o battute o prendere in giro (cioè, questo post). La tavola nasce, sì, dalla tavola del giorno prima sulla questione palestinese ma anche da altre discussioni private mie.
Il commento al quale risponderò è questo:
Immagine.png
Caro Nasty, questo blog è aperto a tutti. Siamo una comunità piccola, ma ci assomigliamo. Ci divertiamo, discutiamo, litighiamo, ci facciamo compagnia. Tante persone vengono qui ogni giorno, mi scrivono il loro pensiero, hanno un nick che mi permette di riconoscerli e di inquadrarli: c’è il polemico, il collezionista, la memoria storica, il critico, il metodico, il saggio e via così. Poi ci sei tu, da un po’ a questa parte: ho letto diversi tuoi commenti e mi ero fatto una vaga idea del personaggio sbarcato sui nostri lidi. Col tuo commento ultimo lo hai confermato: Nasty, mi spiace dirtelo ma sei ‘L’imbecille’.
1) Non conosci il mio lavoro ma non devo certo stare qui a giustificarmi o mostrarti tavole o vignette passate 2) cerchi solo polemica e hai la testa piena di imbecillità. E ora non venire a fare la vergine violata, ‘accetta le critiche‘, ‘ecco i dati di quello che dico‘ oppure ‘l’offesa è l’arma di chi non sa rispondere‘. La mia non  è un’offesa o un insulto, è un’analisi clinica.
Raramente rispondo, e ancor più raramente per dare dell’imbecille a qualcuno. Ma questo è il caso. Quindi incarta, prendi, porta a casa e facci il cenone di capodanno.
Noi tutti, ci risentiamo per la fine dell’anno ❤

Oggi in edicola!

Qual è la città più importante della storia? Roma? Atene? Cinisello balsamo? Nossignori, la città più importante della storia è Betlemme, fosse solo per il fatto che è da lì che abbiamo iniziato a contare gli anni 2019 anni fa. Ma com’è oggi Betlemme? Com’è il Natale nella città del Natale per eccellenza? E la domanda che mi assilla da sempre: ma a Betlemme lo fanno il presepe?
Vi racconto tutto nel mio reportage a fumetti in edicola oggi, 24 dicembre, con Il Fatto Quotidiano.
Sono ben due pagine a fumetti che mi sono costate tanta fatica. Non perdetevele perchè poi vi rovinate le sante feste.
(AH, ci sono dei personaggi nascosti qui e lì, tra i disegni: non perdeteveli <3)promo betlemme.jpg

Arriva Masterclass

Lo so che avete nostalgia di me e per venire incontro alle vostre necessità dal 15 ottobre sarà disponibile su ILOFT una mia masterclass (registrata a luglio, quando ero nel pieno della gioventù) di un’ora in cui racconto il modo in cui IO mi approccio a una vignetta satirica.
Credo sia interessante per chi volesse avvicinarsi alla materia – perchè tratto la cosa in modo molto pratico, con degli esempi sulle mie stesse vignette – ma ancora di più per chi volesse ricordarmi con una voce decisa e stentorea e non con questo mormorio da suorina che ho da quando ho lasciato un polmone in Puglia.
Insomma, non perdetevela! E, se vi piacerà, abbiamo già pronto il tema della prossima Masterclass di cui sarò protagonista: ‘Come farsi scoppiare la gabbia toracica’.
P.s. per ogni informazione o chiarimento chiedete a ILOFT, io sono convalescente
natangelo_masterclass_card.png

Nuovo diario a fumetti?

Ricevo tantissimi messaggi di lettori, amici, familiari, exfidanzate e colleghi per sapere come sto: grazie a tutti, miglioro ogni giorno, sono ancora in ospedale.
Intanto ho deciso di fare un sequel: dopo ‘Ora dove sei?’, il diario a fumetti dal mio viaggio sulla transmongolica che ne dite di ‘Ora come stai?’, il diario a fumetti dal reparto di chirurgia toracica?
Prometto, nessun crowdfunding!
Ditemi la vostra.

#oracomestai #cartoon #oradovesei📍 #webcomic #satira #natangelo