12 thoughts on “Una normale famiglia novax

      • Ahimé, nessuno è perfetto. Che poi le vignette sono anche divertenti, con Ebolo sono stramazzato. Però sui vaccini si sentono troppe banalità (lo dimostrano anche qui i commenti su scie chimiche, terrapiatta, ecc.) e vergognose strumentalizzazioni (gli immunodepressi): nessuno li rifiuta in assoluto, ma si contesta l’obbligo abnorme (10+4 vaccini) e si chiedono studi indipendenti sui rapporti rischi-benefici di ognuno di essi. Ti invito ad approfondire un dettaglio rilevatore: l’Italia è diventata “capofila delle strategie vaccinali mondiali” (dai governi Renzi-Gentiloni) insieme ad Argentina (Macri), Francia (Macron), Australia (Partito Liberale), governi piuttosto “sensibili” a ricche sirene d’oltreoceano. Sarà un caso eh.
        Il padre di Ebolo

        • 10+4 vaccini oggi contengono meno agenti infettivi rispetto al vecchio esavalente di 20 anni fa. Migliaia di volte meno. Gli studi ci dicono che i neonati possono permettersi livelli di carica infettiva migliaia di volte più alta di quella che ricevono ora. E gli immunodepressi non sono una scusa, sono la ragione prima per l’immunità di gregge. Cerca “tetano” su you tube, guardati un paio di video sulla malattia e chiediti se vorresti una cosa simile per tuo figlio.

          • Ecco appunto: YouTube, migliaia di volte meno (milamiliardi forse), gli immunodepressi e il tetano che NON è contagioso ma bisogna vaccinarsi lo stesso. Ma pensi che questi genitori di Ebolo siano proprio tutti trogloditi rettiliani?

  1. Lo so, grande Nat.
    Da ora mi firmerò ” anonimouno ” vista l’inflazione di anonimi. ( nessuna voglia di registrarmi ).

  2. Pingback: Una normale famiglia novax — natangelo – 🔎𝐟𝐫𝐢𝐮𝐥𝐢𝐦𝐮𝐥𝐭𝐢𝐞𝐭𝐧𝐢𝐜𝐨 📰

Rispondi