8 thoughts on “L’amore al tempo di Benigni

  1. Non avrei mai pensato che Benigni potesse essere cosi’ incapace di ragionare. Lo invito caldamente, dopo aver detto la cazzata che tanto la nuova legge cambia la seconda parte della costituzione e non il suo spirito sublime e il suo valore assoluto a confrontare con il testo della legge di riforma gli articoli della costituzione vigente che ha tanto lodato. Ha sottolineato e ribadito che la costituzione vuole che tutti partecipino alla gestione della cosa pubblica e che le loro idee siano rispettate e, possibilmente, integrate e confrontate con altre per dare loro la vera dignita’ di cittadini, Ma guardiamo le cose reali: se passa il SI i senatori verranno nominati e il popolo, l’individuo che lui ha sottolineato essere al centro della costituzione, non contera’ quasi nulla in questa scelta. Ha sottolineato il dovere di dialogare e di amarci, ma si e’ dimenticato che di fatto, se passa il SI il 30-35% degli elettori daranno agli eletti una maggioranza assolutamente schiacciante, e loro potranno fare quello che vogliono (una mini dittatura, ancora una volta gestita dai capi banda dei partiti).
    La costituzione ci spinge a mettere il cuore nelle nostre azioni, ma ha dichiarato che col cuore voterebbe NO ma col cervello votera’ SI.

    Che il cervello gli abbiaindicato la scelta sbagliata non mi stupisce visto che non lo ha avvertito che l’invito a votare SI assieme alla lode della costituzione vigente e’ un assurdo privo di qualsiasi logica. Ahime’, anche essere un artista di grande livello non vieta di sragionare! Oppure, come pare si sragiona per avere il vantaggio che piu’ o meno celatamente gli offre il sistema e Renzi.

    • Complimenti Ghirardi Giancarlo. Sei riuscito a triturarmi i coglioni con un pistolotto interminabile che sono riuscito a leggere solo fino alla riga 5. Guarda che stavi commentando una vignetta, non la Critica della Ragion Pura

      • Stavo commentando una vignetta che solleva un problema importante il quale merita grande attenzione. Potevi anche leggere solo una riga per capire il tono del mio commento.

  2. Pingback: Riforma costituzionale e referendum: alle urne a ottobre – Eco Internazionale

Rispondi